IL CAMBIO DI GALOPPO AL VOLO


Mi è stato chiesto un consiglio sul cambio di galoppo al volo e mentre cercavo di rispondere mi sono resa conta che il discorso è così articolato e complesso che vale la pena dedicarci un post 😅

Quando ci si chiede come mai il proprio cavallo non esegue correttamente il cambio al volo, ci sono prima tutta una serie di fattori da considerare.

1- Il cambio al volo come viene richiesto e come viene preparato?
2- Quanta preparazione ha il cavallo in generale. E' veramente pronto per questo tipo di richiesta?
3- Quali sono i requisiti necessari per poter affrontare il cambio al volo?
4- Il cavaliere è pronto per questo tipo di esercizio?
...........

Una volta che si pensa a queste domande e a quali sono le risposte per il singolo caso...in molti si bloccano. Non hanno idea di cosa voglia dire "essere pronti per". Il cavallo galoppa da entrambe le parti. Si prova. Fine. Spesso riesce. Allora cavallo e cavaliere sono geniali. No. Nella maggior parte dei casi infatti i cambi non vengono preparati correttamente e vengono eseguiti sbilanciando appositamente il cavallo da un lato all'altro cosi che questo, perdendo l'equilibrio, cambia galoppo. Di solito solo davanti e solo dopo qualche falcata di galoppo anche dietro. Il cavaliere in tutto questo assume posizioni alquanto bizzarre, stando prima esageratamente da una parte e poi buttandosi dall'altra con il corpo e guardando in basso per vedere qual'è l'esito di questa manovra.

Bene. Partiamo dalla base. La prima domanda che faccio quando mi si chiedono consigli sul cambio al volo è:

"Come esegue il cambio semplice, il tuo cavallo?"

Altro momento di crisi. Il cambio semplice prevede un passaggio (transizione) dal galoppo al passo e, dopo qualche passo di passo 🙈 di nuovo dal passo al galoppo, cambiando dal galoppo sinistro al galoppo destro o viceversa. Se il cavallo e/o il cavaliere non sanno eseguire correttamente queste transizioni, non è possibile pensare a un cambio al volo.
Prima ancora del cambio semplice quindi devo essere in grado di eseguire delle transizioni passo-galoppo-passo, senza cambio.
Intendo transizioni pulite, senza trotto in mezzo, preparandole correttamente con le mezze fermate e riunendo leggermente l'andatura prima della transizione.
Consiglio di andare per prima cosa a rivedere il post sulla partenza al galoppo. Quest'ultima deve essere assolutamente impeccabile sia dal passo che dal trotto. Spesso sento persone dire che ormai dal trotto non sono più capaci di partire al galoppo (comeeeeeee????).....
Altra cosa che deve essere fatta come preparazione è il galoppo rovescio. Prima lo si esegue su linee morbide e ampie, per poco tempo (es. dopo una mezza volta sul lato lungo o eseguendo delle serpentine semplici al galoppo. Solo dopo che questi esercizi vengono bene e sono eseguiti in modo pulito, consiglio di passare a cose più impegnative, come mantenere lo stesso galoppo sulla serpentina a 3 in tutto il campo, oppure sulla pista e la seconda pista, tutto attorno al rettangolo. Il livello di riunione, a questo punto, sta aumentando e il cavallo riesce sempre di più a stare in equilibrio.
Per questo adoro le riprese di dressage. Si trovano sul sito della FISE. Sono un ottima guida per capire quando è il momento di fare cosa.
In questo caso il cambio semplice viene richiesto per la prima volta nelle riprese di livello F. Le riprese di livello F sono per i cavalli di 6 anni. Considerando che i cavalli solitamente si domano a 3 anni e il lavoro si fa serio ai 4, questo significa che, da quando si inizia a lavorare a quando si comincia con i cambi di galoppo, passano ben 2-3 anni (sono quindi 24-36 mesi). Non sono pochi. E parliamo di cavalli che sono fin da subito lavorati correttamente, con un metodo costante e progressivo, senza intoppi durante l'addestramento... dunque se si pensa di prendere la cosa sulla leggera, senza la dovuta preparazione, magari con cavalli che hanno problemi anche con le andature e le transizioni in generale, non si arriverà lontano. Quel che si riuscirà comunque a fare è il cambio al volo che si vede fare nella maggior parte dei casi, soprattutto nel salto ostacoli. Qui è richiesta meno precisione (questo per me non significa che non ha senso imparare le cose in modo corretto) e i cavalli cambiano per perdita di equilibrio. Questo significa che il cavaliere sposta di colpo il peso da una parte all'altra e cambia la flessione, magari durante un cambio di direzione. In questo modo il cavallo perde il suo equilibrio e cambia galoppo, di solito prima davanti e poi, dopo qualche falcata, anche dietro. Il peso è quindi sulla spalla. Dovrebbe avvenire il contrario. Il cavallo, riunendo l'andatura dovrebbe portare più sotto il posteriore e, durante il cambio, spingere con questo, in modo che il cambio sia bello saltato, espressivo e che in volo (come dice il nome) il cambio avvenga in modo completo, davanti e dietro, con una sorta di nuova partenza nel nuovo galoppo.
Quello che voglio dire è che la preparazione per questo tipo di cambio non è una cosa che si prova qualche volta per poi pretendere dei risultati. Anche perché il cavallo deve prima aver sviluppato la muscolatura corretta per potersi riunire e per potersi flettere da entrambe le mani in modo corretto affinché il cambio possa essere preparato ed eseguito correttamente. Ci vuole moltissima pazienza e molti mesi di preparazione. Andature fluide e corrette, aiuti precisi e sempre più delicati, una decontrazione totale, un buon contatto e delle transizioni curate al massimo e tanto esercizio sono i presupposti per un buon cambio al volo.
Una volta che quello semplice viene bene, infatti, basta continuare a migliorare quello, facendo sempre meno passo tra un galoppo e l'altro, fino a quando lo si tralascia completamente. Contemporaneamente si continua con gli esercizi di galoppo rovescio. Si entra sempre di più negli angoli, si riunisce sempre di più l'andatura, senza variarne il ritmo e senza perdere l'espressività, quindi mantenendo il giusto impulso.
Tutto questo è collegato a un'infinità di altri fattori che devono essere tenuti in considerazione dei quali parleremo un'altra volta però sennò supero il limite di caratteri mi sa 😱...

Con questo auguro una buonanotte a tutti! 😘

Un abbraccio,

Daniela

#equitazioneperamore


Lascia un commento


Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima della pubblicazione