Le andature di base

08 luglio 2021

Cosa sai delle andature di base? Passo 4 tempi, trotto 2 e galoppo 3 + sospensione… ok… ma hai mai davvero capito come sfruttare al massimo il loro potenziale?
<br>
Le andature di base sono TUTTO. Senza di loro niente potrà venire bene. Il segreto sta nel controllo del corpo e nell’uso funzionale degli aiuti.
<br>
Bisogna imparare a sentire il movimento e a controllarlo tramite il controllo del proprio corpo.
<br>
Bisogna allenare l’orecchio (e l’occhio) e imparare a riconoscere un’andatura fluida e naturale.
<br>
Il bacino è il nostro centro del movimento ed è il punto in cui la comunicazione ha inizio. Scioltezza, equilibrio e controllo servono tutti insieme.
<br>
Come prima cosa bisogna evitare di disturbare il cavallo ed aiutarlo a ritrovare il suo equilibrio naturale.
<br>
Poi bisogna arrivate alla totale decontrazione e portare il cavallo negli aiuti (in avanti principalmente) fino a quando si può usare la gamba e questa viene accettata correttamente.
<br>
Bisogna quindi imparare a sensibilizzare il cavallo e ad avere controllo senza forzature.
<br>
Solo a questo punto, stando attenti a mantenere sempre l’equilibrio e la correttezza del ritmo, si iniziano ad evolvere le andature. Prima in avanti e poi a chiudere (da dietro in avanti)
<br>
Di lavoro, medio, riunito, allungato…
<br>
Il saper comunicare con il cavallo in leggerezza fino a farlo fluttuare o danzare in equilibrio su se stesso, è arte. Il massimo!
<br>
Se tutto questo rappresenta il 100% del potenziale, tu a che punto ti trovi? Medio, riunito ed allungato cosa rappresentano per te?
<br>
Non fai dressage e quindi non ti interessa? FALSO. L’evoluzione dei movimenti non è una disciplina, ma è allenamento funzionale e arte equestre e riguarda ogni cavaliere.
<br>
Il mudulo 5 del CORSO COMPLETO DI EQUITAZIONE è dedicato alle andature di base e a come “gestirle” nella pratica. Da 0 in poi.




Lascia un commento

I commenti dovranno essere approvati prima di essere resi visibili.