FITNESS DEL CAVALIERE

04 Gennaio 2019

Siamo arrivati al terzo “episodio” della befana (3 su 6). Domani torneremo al mondo equestre allo stato puro con un post sul lavoro alla corda che mi è stato richiesto 😊. Oggi, però, vi voglio parlare di un argomento parallelo, ma non meno importante.

Il motivo è che ormai sono “ferma” da un mese dal punto di vista dell’allenamento. Anche a cavallo sono andata raramente a causa di influenze varie e tosse terribile che non se ne vuole andare, anzi, è andata peggiorando 😥. Fondamentalmente io odio stare ferma. In più quando si ha la febbre o l’influenza intestinale non puoi nemmeno pensare lucidamente quindi l’inferno... sono cavolate se paragonate a problemi veri, ma un mese è un eternità quando si parla di allenamento. Questo vale sia per noi che per i cavalli.

Prima mi stavo preparando in palestra per una serie di cose che vorrei fare quest’anno (e le farò!). Andavo in palestra quasi ogni giorno (penserete... follia... ma dopo un po’ che ci si allena si capiscono le dinamiche dello sviluppo fisico e si diventa sempre più determinati). Un tempo non avevo idea come la palestra avrebbe potuto migliorare veramente qualcosa in me. Si fatica e ci si rimette in forma ok... ma se c’è solo questo molto probabilmente si perde la motivazione dopo poco.

Quando invece si riesce ad andare oltre, a imparare come e quando fare quale tipo di allenamento e quando ci si impara a conoscere veramente tutto cambia. Di conseguenza si inizia ad amare il proprio corpo, a prendersene cura, a rispettarlo. Quindi anche l’alimentazione viene rivista. Tutto diventa sensato e naturale e alla fine si capisce che non c’è nemmeno da fare la fame per essere in forma... anzi! Le soddisfazioni arrivano e l’immagine allo specchio inizia a piacerci davvero. Le persone si accorgono di un cambiamento radicale.

Suona fantastico e io ci ero arrivata! Ora però le cose sono leggermente cambiate... quel mese di fermo forzato è stato deleterio. Non perché sono “ingrassata”, ma perché mi sento lontana da quello stato mentale che avevo raggiunto. Quello che mi faceva sentire forte e invincibile. Soprattutto il cibo ha cambiato le cose. Non tanto per le feste, ma per nausea, febbre e zero appetito seguito da un mix di quel che “mi andava” in quel momento... e poi ok... le vacanze.

Il cibo “sbagliato” (ossia inutile al corpo) appesantisce, rallenta e ci rende meno efficienti in quello che facciamo. Un mese di zero esercizio cambia le carte in tavola! Oggi sono andata in palestra e alzavo la metà del peso di prima sentendomi male. Mi sembrava di svenire dopo i primi esercizi... quelli che facevo come riscaldamento prima.

Ecco che subentra la frustrazione! Tutta quella fatica e i progressi “persi” in un solo mese. Buona notizia! Nulla è perso! Abbiamo una memoria muscolare. Anche se lì per lì ci sembra di aver “perso” qualcosa basterà non scoraggiarsi e dopo un paio di volte tutto cambierà. Riprenderemo la forza e la resistenza di prima molto più velocemente della prima volta. La muscolatura deve recuperare un pochino, ma non è sparita. I movimenti e l’esecuzione degli esercizi invece li conosciamo bene. Tornare in forma è più facile che mettersi in forma per la prima volta. L’unica a essere forse meno forte è la motivazione.

La motivazione ha una grandissima importanza quando parliamo di voler raggiungere degli obiettivi. I demoni mentali devono essere semplicemente ignorati. Noi possiamo! Possiamo raggiungere qualsiasi obiettivo in qualsiasi momento e una battuta d’arresto non è la fine, ma dovrebbe essere lo stimolo per nuovo inizio che ci porterà ancora più in alto.

La stessa identica cosa vale per il lavoro con i cavalli. Io sono dell’idea che anche il cavaliere deve pretendere da se stesso quel che pretende dal cavallo. Deve essere in forma e lavorare su se stesso continuamente. Deve allenarsi in modo da poter comprendere anche ciò che deve affrontare il cavallo. I meccanismi sono identici. Sta a noi tenere alta la motivazione e sta a noi capirli in un momento di “debolezza”. Vanno capiti e rispettati i tempi di sviluppo e di recupero.

Vi aggiornerò sui progressi 😅. Non posso dire di essere veramente soddisfatta di oggi, ma sono felice di aver ricominciato e non farò passare troppo tempo. Domani toccherebbe al secondo allenamento e Sabato si torna finalmente in sella (quello vale come giornata cardio - con 4 cavalli brucio mediamente 1.200kcal 😜... che cosa fantastica non servirà mai nessun tapis roulant finché esistono i cavalli 🐴❤️... odio correre 🤦🏼‍♀️).

Obiettivo: Tornare al programma completo!

2-3 volte a sett gambe e glutei (palestra)
2 volte a sett parte alta
(addominali fatti qua e là quando capita... quelli ahimè si fanno più in cucina che in palestra)
+ cardio (almeno 2 volte a sett, ma no c’è pericolo 🐴🐴🐴🐴🐴🐴🐴)
Un giorno di pausa!

Accompagnato dalla quantità necessaria di proteine per lo sviluppo muscolare suddiviso in 5-6 pasti al giorno. Grassi e carboidrati vanno adeguati di conseguenza e voilà... mai più fame (anzi) e soprattutto molta più energia e risultati VISIBILI 😍 solo scriverlo mi fa già sentire più vicina alla meta !!!!

Chi vuole aggregarsi al club 😜🏋🏼‍♀️???
Condivisioni e domande sempre ben accette 😘😘

(Ps: Ho un diploma di Personal Trainer... a me le cose “sulla carta” interessano poco, ma vorrei chiarire che non mi invento nulla 😅).

Un abbraccio 🤗 e a domani 😘😘

#training #coach #team #informa #insella





Lascia un commento

I commenti dovranno essere approvati prima di essere resi visibili.